Esclusiva presentazione al Museo di Pietrarsa!

Nel suggestivo scenario della "Sala delle Locomotive" di un pienissimo Museo Ferroviario di Pietrarsa, si è tenuto l'evento di presentazione della giovane stilista Miriam Ruocco e del suo Lab "Artigiani di Emozioni", che nell'occasione ha realizzato una esclusiva seta dedicata alla Fondazione Ferrovie dello Stato.

Una sorprendente prima edizione di pochette in seta 100% made in italy realizzata completamente a mano, che richiama antiche maioliche capresi con una orlatura di simboli iconografici delle Ferrovie quali le traversine borboniche ed il primo logo delle FS con il simbolo alato. Un accessorio di grande stile e distinzione, nato dopo un percorso progettuale e realizzativo che ha visto protagonisti la stilista Miriam Ruocco ed il Direttore Generale della Fondazione FS Luigi Francesco Cantamessa. All'evento di presentazione in Pietrarsa sono intervenuti, oltre a numerosi ospiti, lo stesso Ing. Cantamessa ed il Direttore del Museo l'Avv. Oreste Orvitti.

"La collaborazione con la Fondazione FS rappresenta - commenta Miriam Ruocco - un momento di grande prestigio e onore per il mio Lab. La Fondazione sta portando avanti importanti attività promozionali e rievocative fondate sulle bellezze, e sulle artigianalità dei nostri territori, straordinari valori che nel piccolo il mio Lab cerca di trasmettere tramite le sue creazioni". Continua "Grazie alla comune passione con l'Ing. Cantamessa a cui va tutto il mio ringraziamento, verso il culto del bello e delle sapienti abilità sartoriali, è stato possibile creare un accessorio in seta di grande qualità e da un emozionale design".

"Il dettaglio e la bellezza fa la vittoria dei grandi progetti" afferma l'Ing. Cantamessa "con la Miriam abbiamo realizzato una partnership grazie ad un bellissimo esempio di artigianalità locale, per un prodotto ideale a portare con se una piccola testimonianza di made in italy e della storicità delle FS italiane".

Il prestigioso accessorio in seta sarà in vendita presso il Museo Nazionale di Pietrarsa, negli Empori delle Ferrovie dello Stato e sul sito della fondazione.